Il Gagliardetto del Gruppo di Brinzio e il Vessillo della Sezione di Varese sull’Adamello.



Anche il nostro Gruppo ha partecipato al Pellegrinaggio sull’Adamello del 27 e 28 luglio 2013.
Il Pellegrinaggio in Adamello è fra cielo e pace. Centinaia e centinaia di persone si sono ritrovate al rifugio Garibaldi per il momento più toccante della Celebrazione dedicata quest’anno a Gianni de Giuli. Il tradizionale cammino sui luoghi insanguinati dalla grande guerra ha vissuto la sua giornata nella Conca del Venerocolo a quota 2458. Qui si è svolta la cinquantesima solenne celebrazione in quota.



L’Adamello era una montagna che divideva gli eserciti, ma grazie a uomini di buona volontà oggi unisce e affratella.
Soldati che un tempo con uniformi diverse combattevano gli uni contro gli altri nelle trincee, oggi operano fianco a fianco in paesi come l’ Afghanistan per far affermare gli ideali di pace, progresso e libertà.



Il Presidente della Sezione Valcamonica, durante la cerimonia, ha sollecitato a portare nella vita di ogni giorno un po’ di alpinità.



La cerimonia si è aperta alle 11 con una delegazione che ha deposto una corona di alloro in memoria dei caduti al Passo Brizio. Tutti i pellegrini dalle nove colonne partiti su percorsi diversi si sono ritrovati al rifugio Garibaldi dove è stata officiata la S. Messa dal Cardinale Giovan Battista Re.



Una volta terminata la cerimonia in quota tutti insieme al “campo base” di Pontedilegno per una giornata in allegria con gli altri partecipanti al pellegrinaggio, storicamente chiamati “adamellini”….




Testo: Maurizio Ferrari
Fotografie: Maurizio e Carlo Maria Ferrari
Alfieri del Gruppo: Geremia Vanini e Carlo Maria Ferrari
Alfiere della Sezione di Varese: il Cons. Sez. e ns. Socio Giuseppe Ceriotti